Aree Industriali: Danni e disagi per il maltempo

AREE INDUSTRIALI: DANNI E DISAGI PER MALTEMPO
Direttiva dellIrsap Sicilia per fare ricognizione dello stato degli agglomerati e avviare interventi

Il Commissario Maria Grazia Brandara: A breve un piano di interventi per prevenire danni e disagi, ma occorre sinergia con i comuni
Pronti a partire i primi progetti per la riqualificazione con i fondi del Patto per la Sicilia

PALERMO. Avviata una ricognizione capillare dei danni e disagi alle aree industriali siciliane di competenza IRSAP causati dal maltempo che nei giorni scorsi si abbattuto sullisola. Lintervento scaturisce a seguito di una direttiva emanata dal Commissario straordinario dellIrsap Sicilia, Maria Grazia Brandara. Ad essere particolarmente colpite dal maltempo come riferiscono anche notizie di stampa – sono state le zone industriali di Catania e Ragusa, da cui sono partite segnalazioni di danni e disagi per le aziende insediate e per i residenti. Tramite gli Uffici periferici Irsap, saranno avviate tempestivamente le procedure per i sopralluoghi per redigere un piano di interventi e porre un adeguato sistema di prevenzione delle anomalie segnalate.

La ricognizione ci aiuter a avere un quadro chiaro ed esaustivo dello stato delle infrastrutture ed in particolare dei sistemi idrici, fognari e depurativi degli agglomerati industriali, specie quelli con particolari difficolt dopo le eccezionali ondate di maltempo, come lagglomerato di Catania, dove personalmente sono stata per un sopralluogo e sulla quale stiamo puntando lattenzione dice il commissario Irsap Sicilia, Maria Grazia Brandara -. Fondamentale rimane la sinergia con i comuni di riferimento con cui intendiamo avviare, laddove mancano, appositi accordi per la gestione comune degli interventi di manutenzione necessaria, vigilando anche sul rispetto degli accordi gi stipulati. Non possiamo permettere che buche nel manto stradale e strade allagate per mancato deflusso delle acque piovane allontanino gli imprenditori o li scoraggino a investire.

Proprio le aree di Catania e Ragusa – spiega lingegnere Gaetano Collura, coordinatore dello staff di Presidenza – sono fra quelle interessate dalle opere di riqualificazione della rete viaria e di messa in sicurezza delle strade interne previste nellambito dei primi 15 progetti esecutivi (spesa di circa 30 milioni), di cui nei primi mesi di quest’anno potranno essere bandite le gare; progetti questi che fanno parte di quelli finanziati dal Patto per la Sicilia per tutte le aree industriali di competenza Irsap, per un finanziamento complessivo di oltre 50 milioni di euro.

Visite: 265

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI