Anche l’azienda Pandittaino festeggia i settant’anni dalla costituzione del primo club Unesco

Anche l’azienda Pandittaino festeggia i settant’anni dalla costituzione del primo club Unesco avvenuto in Giappone, e il prossimo 29 settembre parteciperà, al fianco della delegazione di Enna, all’incontro celebrativo, organizzato a Parigi nella storica sede di Place Fontenoy. Un convegno dedicato alla Sicilia e al patrimonio archeologico storico, artistico ed etnoantropologico rappresentato dai tesori di Aidone e Morgantina, Enna e Valguarnera.
Morgantina, straordinaria città greca, nel mondo riveste un ruolo di rilievo tra i siti archeologici maggiormente danneggiati dal fenomeno degli scavi clandestini e del commercio illecito di antichità e “oggi il simbolo della vittoria della legalità e della presa di coscienza di un territorio – commenta il presidente della cooperativa Valle del Dittaino, Nino Grippaldi – che vuole il suo riscatto culturale e storico perché, con coraggio e consapevolezza, si guardi al futuro”.
“Siamo lieti e onorati di essere al fianco di chi ha dedicato la propria vita perché questo territorio, culla di civiltà e fecondità, avesse il giusto riconoscimento nel mondo– aggiunge Grippaldi – Per noi, da quarant’anni a questa parte, è particolarmente forte il legame con Enna e i suoi miti misteriosi e affascinanti di Persefone e di Demetra o Cerere, la dea protettrice del grano, simbolo di abbondanza”. Un culto che si rinnova ogni anno nelle fasi di semina e raccolto nelle immense, fertili e straordinarie distese dell’ennese, ricoperte per gran parte da lucenti spighe giallo-oro, da cui l’azienda la stessa cooperativa Valle del Dittaino, ha preso origine e ispirazione.

Visite: 294

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI