Ance Sicilia, in provincia di Enna, 700 di strade interrotte

Enna, 4 novembre 2014 – Una nuova rete regionale per favorire l’utilizzo dei finanziamenti offerti dai programmi europei a gestione diretta è stata messa a punto e testata concretamente oggi a Enna nell’ambito del Corso gratuito in Europrogettazione 1° e 2° livello, organizzato da Ance Sicilia e Ance Rapporti comunitari di Bruxelles in collaborazione con gli Ordini provinciali degli Ingegneri, degli Architetti e dei Dottori commercialisti, presieduti rispettivamente da Fausto Severino, Leonardo Russo e Fabio Montesano.

I circa 200 tecnici della pubblica amministrazione e liberi professionisti che parteciperanno fino a domani sera al corso curato da Giulio Guarracino (Ance rapporti comunitari di Bruxelles) e dagli esperti Giuseppe Pace (Università di Gent), Ernesto Marcheggiani (Università KU Leuven) e Gianluca Coppola (Eurocrea Merchant), e gli oltre 500 tecnici che già si sono formati nei precedenti moduli gratuiti, adesso potranno, tramite Ance Sicilia, proporre idee in base ai bandi pubblicati periodicamente dalla Commissione europea su vari programmi, quali Horizon, Life e altri, ottenendo supporto tecnico dagli esperti dell’ufficio Ance rapporti comunitari di Bruxelles.

Le idee che troveranno riscontro negli obiettivi della programmazione diretta (che spaziano dall’ambiente ai trasporti, dalla tutela del territorio all’innovazione industriale, dalla ricerca ai servizi socio-sanitari e di assistenza alla persona), dovranno essere presentate sotto forma di schede progettuali sintetiche in inglese e dovranno avere una articolazione europea, coinvolgendo in partnership enti di ricerca, università, enti locali e aziende di più Paesi comunitari.

Un lavoro che gli europrogettisti siciliani potranno perfezionare all’interno dei “webinar” (seminari sul web) che saranno organizzati in videoconferenza da Ance Sicilia e l’Ufficio Ance rapporti comunitari di Bruxelles, collegandosi dal proprio pc alla rete regionale del sistema.

Questa rete sarà anche in grado di sottoporre alle Associazioni costruttori degli altri Paesi comunitari l’opportunità di segnalare partner interessati alle idee progettuali pensate in Sicilia.

Il contenuto dei corsi fin qui svolti sarà presto disponibile su una piattaforma di e-learning per diffondere il più possibile questa opportunità a tutti i professionisti siciliani.

Oggi è stato preso in esame anche il caso della viabilità della provincia di Enna: su circa 1.400 chilometri di strade provinciali e statali, il 50% è impraticabile anche da vent’anni a causa di frane, e per affrontare gli interventi di manutenzione di questo inverno l’ex Provincia regionale ha riferito di disporre di appena 60.000 euro.

E’ fondamentale – ha detto Vincenzo Pirrone, presidente di Ance Enna – ottenere il massimo utilizzo di fondi europei per garantire la ripresa degli investimenti e lo sviluppo in una terra priva di una rete ferroviaria efficiente, con una rete viaria spesso inaccessibile e che sta scontando una fortissima crisi economica e occupazionale e un profondo calo del settore dell’edilizia. L’iniziativa dei singoli professionisti – ha concluso Pirrone – nel campo dei programmi a gestione diretta sarà certamente utile a compensare in parte le difficoltà che solitamente si incontrano nell’utilizzo di altri programmi europei dove le misure sono gestite da Stato e Regione”.

Visite: 531

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI