Ance Enna Ottimi i risultati degli studenti del Citelli di Regalbuto che valgono due assunzioni

Ottimi i risultati degli studenti del Citelli di Regalbuto che valgono due assunzioni

A Regalbuto si è tenuto oggi un convegno sull’obbligo introdotto dalla “Buona Scuola” di far svolgere agli studenti un periodo di formazione esterna alle mura delle scuole, la cosidetta alternanza scuola-lavoro. L’occasione era di quelle in cui si cerca di diffondere i migliori esempi e progetti ed è invece diventata un’occasione in cui si sono messi in luce gli studenti e la loro preparazione al punto che al termine il Presidente dei Giovani Costruttori di ANCE Enna – Dario Talio – ha proposto l’assunzione a due studenti che hanno partecipato al Progetto.

Talio “Il dinamismo della Scuola diretta dal prof. Serafino Lo Cascio, la qualità della preparazione che danno ai giovani unita alle doti individuali degli studenti coinvolti nel progetto meritano di essere valorizzate, per questo ho proposto l’assunzione con contratto di apprendistato di 1° livello delle due giovani studentesse – Ilenia e Marika – che abbiamo avuto il piacere di ospitare nella nostra azienda.”

Il Prof. Lo Cascio non è nuovo a questi risultati, infatti già dal 2015 ha avviato progetti di alternanza concreti che hanno portato ad assunzioni in aziende e hanno fatto emergere l’Istituto Tecnico Citelli ad esempio nazionale da prendere a modello.

Numerose le risorse messe in campo dalla scuola in termini di docenze e di relazioni. Al convegno che ha visto la partecipazione dell’Ufficio Regionale Scolastico – prof. Gabriella Di Carlo, del responsabile ANPAL Servizi Pippo Timpanaro, dalla Prof. Patrizia Anfuso, dei Consulenti Pintus e Carambia che hanno portato le loro esperienze di consulenza e di ospiti di giovani stidenti, era ben nutrita la squadra di docenti del Citelli tra i quali il Prof. Marco Petronio, la Prof. Piana Giaggeri, , prof. Nunziella LaBruna, prof. Palma Bevacqua, prof.Mario Luciano, prof.Salvatore D’anna.

Le esperienze formative “fuori mura” hanno coinvolto numerosi giovani (nell’anno passato erano stati 78) che hanno potuto misurarsi con una realtà per loro sconosciuta, dalle piccole aziende (Mario Palazzo e la sua VAS e l’Agenzia Viaggi Chinnici) agli studi professionali (Rag. Carambia) ad aziende medie come Saddemi Costruzioni e GeoRas a quella di maggiori dimensioni Gruppo Talio che conta oltre 100 dipendenti fino alle grandi aziende come StMicroelectronics con i suoi 3000 dipendenti.

La realtà lavorativa ha messo davanti ai ragazzi s​cenari fut​uri ​che la solo conoscenza scolastica non avrebbe potuto mettere, li ha fatti misurare con le esigenze e le responsabilità del lavoro di squadra, con le problematiche dei piccoli clienti degli stidi professionali e con le sfide di innovazione che le aziende edili come le tre coinvolte (VIDR-Talio Spa- Saddemi Costruzioni srl – GeoRas srl) stanno affrontando cercando di integrare i loro processi con tecnologie sempre più spinte.

Talio “sono proprio le sfide tecnologiche quelle in cui abbiamo bisogno dell’apporto di menti giovani e preparate. La totale comprenetrazione dei nostri processi con le esigenze dell’economia digitale non possono essere affrontate con modalità passato e nemmeno odierne, per questo si pone l’esigenza di trovare risorse sempre pronte a coglere con la necessaria prontezza i cambiamenti che ci vengono richiesti dal mercato. In questi giovani studenti abbiamo colto questa illuminazione e pensiamo possano essere utili ai nostri progetti.”

​Vanno menzionati i giovani che hanno relazionato sulla attività svolta:
i sigg. Manzo e Genio con la loro esperienza in STM, la sig.ra Ilenia che è stata ospitata dalla VIDR srl, la sig.ra Raisi ​che si è misurata con l’organizzazione della Saddemi Costruzioni srl, la Sig.ra Cantanero che si è spesa in un’hotel di lusso di Lanzarote ed infine la sig.ra Calì che ha collaborato con l’Agenzia Viaggi Chinnici.

Visite: 285

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI