Alla scoperta della Sicilia sconosciuta: gli studiosi camminatori giunti a Gibellina

Sempre più vicini al traguardo di Mozia il gruppo di studiosi camminatori partiti lo scorso 4 ottobre da kamarina in provincia di Ragusa. Il gruppo ormai giunto a Gibellina. Ecco un altro giorno del diario di viaggio

Giorno 36°. Santa Ninfa – Nuova Gibellina – Salemi.
Bellissima tappa di poco più di 17 km nel cuore della Valle del Belice, tra vigneti ed uliveti che ricoprono interamente le colline circostanti. Il primo passaggio è stato a Nuova Gibellina, una città ricostruita con lungimiranza dopo il terremoto del ’68 e diventata un museo di arte contemporanea a cielo aperto. È qui che architetti ed artisti di fama mondiale si sono cimentati nella ricostruzione di chiese, palazzi, teatri e luoghi di ritrovo. Dopo il passaggio in Municipio, assieme al Sindaco Salvatore Sutera, abbiamo visitato la città ed i suoi bellissimi musei. Dopo pranzo abbiamo ripreso il cammino per raggiungere appena in tempo Salemi dove, ospitati dentro una struttura gestita egregiamente dagli Scout, abbiamo trascorso la notte. Interessante e costruttivo l’incontro con l’architetto Vito Scalisi, assessore al Turismo di Salemi ed appassionato di regie trazzere. In mattinata visiteremo velocemente Mokarta, incontreremo in Municipio il Sindaco Venuti e riprenderemo il cammino verso Calatafimi Segesta, altra città dell’Antica Trasversale Sicula a cui siamo particolarmente legati. Mozia si avvicina!
#trasversalesicula #camminonellastoria #elogiodellalentezza #trasversale #cammino #gibellina #Salemi

Visite: 483

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI