Agira, consiglio comunale delibera gestione diretta dei rifiuti

Agira. Aro comunale il consiglio delibera la gestione diretta dei rifiuti
Durante i lavori dell’ ultimo consiglio comunale sono stati votati dai consiglieri comunali presenti importanti punti all’ ordine del giorno nello specifico è stato eletto dopo le dimissioni del consigliere e vice presidente Mario Giardina il nuovo vice presidente.

La prima elezione non ha raggiunto il quorum per designare il vice –presidente.

Alla seconda votazione è stato eletto Franco Troina con sette preferenze mentre Filippo Marrano ne ha riportato cinque.

Franco Troina appartenente all’ area del centro sinistra è stato per 9 anni consigliere comunale e ha rivestito anche la carica di segretario comunale dei PDS.

Troina nel ringraziare i presenti ha dichiarato la propria disponibilità ad operare nell’ interesse della collettività con impegno e responsabilità.

Subito dopo la minoranza ha abbandonato l’ aula consiliare, il presidente ha introdotto il secondo punto all’ ordine del giorno riguardante il conto consuntivo relativo alla gestione finanziaria del 2013, dopo una relazione dell’ assessore al ramo Nicola Valguarnera i consiglieri comunali presenti hanno votato favorevolmente il punto scongiurando la possibilità di un commissariamento per l’ Ente.

Tra i punti di notevole importanza votati dal consiglio comunale, con i voti favorevoli del consiglieri, è stata revocata la delibera con la quale veniva creato l’ Aro ( l’ Ambito di raccolta dei rifiuti) con i comuni di Cerami e Gagliano, successivamente il consiglio ha deliberato la costituzione dell’ Aro Comunale.

La creazione dell’ Aro comunale per la gestione diretta dei rifiuti in capo al comune era stata proposta da alcuni consiglieri comunali del Partito Democratico nello specifico Tonino Fascetto, Mario Giardina e il presidente Luigi Manno.

Recente era stata la segreteria comunale del PD a richiedere attraverso la propria rappresentanza consiliare la revoca della delibera di creazione dell’ Aro con i comuni vicini auspicando la creazione dell’ Aro Comunale finalizzata ad una gestione diretta del servizio e improntata a principi di economicità ed efficienza.

Nella richiesta era stata evidenziata, la normativa regionale che consente la creazione dell’ Aro comunale per i comuni con popolazione superiore a 5000 abitanti e le particolari caratteristiche del territorio comunale che suggeriscono la creazione dell’ Aro comunale.

Grazie al contributo politico del Partito Democratico, il comune si riappropria pertanto della gestione dei rifiuti, occorre adesso che gli uffici predispongano il piano d’ intervento comunale relativo ai servizi di igiene ambientale e successivamente verranno definite le modalità di affidamento del servizio.

Soddisfazione per il ritorno al servizio di igiene ambientale in capo al comune è stato espresso dall’ On. Maria Greco segretaria della locale sezione del Pd.

“La politica – ha detto la Greco – deve tradursi in fatti concreti nell’ interesse della collettività, rendere i servizi più vicini alle esigenze dei cittadini-utenti è per noi infatti una priorità, occorre adesso – continua la Greco- seguire con attenzione tutte le fasi successive ascoltando anche il parere dei cittadini ”

Visite: 628

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI