A Polizzi Generosa si confermano i valori della Sagra e l’affetto di Domenico Dolce

A Polizzi Generosa si confermano i valori della Sagra e l’affetto di Domenico Dolce

Si smontano le tende a Polizzi Generosa dopo la 62° Sagra delle nocciole che ha visto la presenza di molti turisti per una sagra diversa dal solito. Seppur non debbano mai mancare i mitici carretti simbolo della sicilianita, le nocciole sono l’attrazione dei tanti che si riversano in paese. Nocciole e noccioleti che stentano a decollare, vista la scarsa produzione locale è territoriale ma comunque si cerca sempre di racimolare al meglio per una buona riuscita dell’evento.
Festa che ha dato l’impronta di portare avanti quelle tradizioni di una volta e di non fa perdere l’aspetto estetico di ricordi imprescindibili dei mestieri che i giovani devono portare avanti seppur con tante difficoltà. In tanti si sono adoperati con “coppola”,gilet, fazzoletto rosso e camicia bianca per non parlare delle ragazze che con gonna classica lunga e vestito a tema hanno manifestato l’attaccamento a dei valori tramandati. L’ha confermato anche Domenico Dolce che porta Polizzi Generosa sempre con se, sempre e nei suoi pensieri. Investe e compra lungo il corso principale, in ultimo un locale adiacente alla sua casa,facendo lavorare artigiani e ditte del paese. Durante la sagra davanti la sua casa accoglie i ragazzi dei gruppi musicali locali , tra intonazioni, balli e tamburelli, e tutti coloro che vogliono fare una foto o scambiare una battuta.
“Un grande” dicono i suoi concittadini, l’affetto mostrato da sempre rimarca ciò che tutti confermano e cioè l’attaccamento alla terra dei valori, con tutte le sue conseguenti problematiche ma che si dimenticano o si accantonano quando devono venir fuori i principi di vita.
Un merito và dato a tutti coloro che hanno contribuito alla riuscita della Sagra, dalla gestione, ai genitori dei bambini che con cura hanno messo a lucido i bambini sui carri.

Antonio David

Visite: 216

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI