a Enna arriva il Padel Tennis; un campo allo Sport Village Enna 2000

Anche a Enna “sbarca” IL Paddle Tennis una nuova disciplina che si sta velocemente affermando nel panorama sportivo. Infatti tra una decina di giorni si potrà praticare grazie allo Sport Village Enna 2000 dove sta nascendo il primo impianto di Paddle Tennis in provincia di Enna. “Stiamo facendo una scommessa su questa nuova disciplina in forte crescita – afferma Paolo Tirrito dello Sport Village – e ci auguriamo che questa nuova disciplina aumenti nel numero dei praticanti”. Il Paddle tennis nasce quasi per sbaglio. Infatti nel 1969 il Messicano Enrique Corcuera, volendo costruire un campo di paddle tennis in casa sua ed essendoci dei muri proprio a ridosso dello spazio disponibile per tracciare il campo, concepì l’idea di considerare i muri come parte integrante del campo di gioco stesso. Corcuera poi regolamentò il nuovo gioco e lo chiamò padel tennis. Questa disciplina ha avuto la sua prima grande espansione in Argentina. Il 25 luglio 1991 viene costituita a Madrid la Federazione Internazionale di Padel, di cui viene nominato lo spagnolo Julio Alegría Artiach come primo presidente. In Italia la Federazione Italiana Gioco Paddle / Padel (F.I.G.P.) nacque nel Febbraio del 1991. Il Paddle è un gioco divertente e amichevole, che può essere praticato da persone di diversa età, sesso, condizioni tecniche e fisiche e, soprattutto, richiede una spesa minima, quindi accessibile davvero a chiunque. È una disciplina vantaggiosa per tutti gli sportivi: può essere un motivo di divertimento e può essere anche semplicemente un’occasione di incontro e di “ritrovo”; può diventare nello stesso tempo una valida attività motoria senza movimenti aggressivi per tenersi in forma; può essere un’attività praticata da tutta la famiglia; può essere gratificante in termini di risultati sportivi. Il campo di Padel non supera i 20 metri di lunghezza e i 10 di larghezza, e i muri sono alti 3 metri. Il pavimento è di cemento, di materiale sintetico o altro, secondo le norme accettate dalla Commissione Tecnica Federale.

Visite: 1794

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI