394° Festino di Santa Rosalia, apre la piazza degli “Artigiani della Cultura”

394° Festino di Santa Rosalia, apre la piazza degli “Artigiani della Cultura”
Stasera esibizione live per la realizzazione di un abito da sposa su una bambola
Da non perdere il concerto a plettro e tocco del 12 luglio, alle 21

Ha aperto i battenti oggi la piazza degli “Artigiani della Cultura”, a piazza Bologni a Palermo. Un appuntamento che andrà avanti fino a domenica 15 luglio, organizzato in occasione del 394° Festino di Santa Rosalia, da Cialoma Eventi, in collaborazione con Confartigianato Turismo e Spettacolo Palermo e Alab.

Gli artigiani che hanno aderito all’iniziativa, da oggi espongono le loro creazioni all’interno di un’istallazione contemporanea, BoBu, realizzata da Ioma di Alessandra Cerrito. Un allestimento molto particolare, sfruttando le cassette di frutta in legno. Negli spazi espositivi si possono trovare ceramiche, tessuti, foulard con disegni tipici siciliani, lavori in chiacchierino e maglia. E ancora, ci sarà un maestro liutaio, artigiani di gioielli e tanta sicilianità.

Ogni sera, dalle 19 alle 20, ci sarà l’esibizione di un artigiano. Oggi protagonista Lino Galioto, un sarto, che realizzerà in diretta con le sue mani, l’abito da sposa per una bambolina di pezza.

Domani, invece, sempre allo stesso orario, toccherà a un maestro liutaio creare un qualcosa dal vivo.

Fiore all’occhiello della piazza, il concerto a plettro e tocco, organizzato dall’associazione Cialoma Arte Mediterranea, in programma per il 12 luglio, alle ore 21. L’Orchestra degli “Artigiani della Cultura” si esibirà in collaborazione con i Nomos e la Bottega delle Percussioni.L’orchestra, con una combinazione di “rumori”, suonerà brani popolari, classici nazionali e internazionali, con un’attenzione particolare a Palermo, capitale della cultura. Non può certo mancare un elogio alla Santuzza, con un “Triunfu” a Santa Rosalia.

Visite: 150

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI