Enna Salvino presenta la sua “Pizza all’Oro”

Salvino presenta la sua “Pizza all’Oro”

Da Enna una nuova proposta per gli amanti di pizza e dolci: la “Pizza all’Oro”. A proporre questa nuova goduria per il palato di ogni comune mortale non poteva essere che Salvino Tabita, il sinonimo ennese della pizza. Il primo assaggio, nei giorni scorsi, per un ristretto numero di amici nei locali della pizzeria dell’Hotel Federico II° di Enna bassa messa gentilmente a disposizione dal patron Salvaggio. Le sapienti mani di Salvino hanno posto sull’impasto scaglie di ricercato cioccolato, una spruzzata di liquore e poi oro zecchino 23 carati con tre foglioline di menta. Ottimo l’effetto visivo, tanto che il primo goloso morso lo hanno assestato gli occhi; poi la bocca di buon grado non ha perso tempo a fare il suo dovere. Però, mai come questa volta è stato un dovere tanto appagante che ha messo assieme gusto e graziosità del piatto. La bellissima cornice dell’area piscina dell’Hotel Federico II° ha fatto il resto. Una pizza, ma è forse meglio definirla una pizza-dolce, all’apparenza semplice nella sua produzione, mette assieme pochi elementi, l’ardua difficoltà risulta evidente nel coniugare le dosi dei vari elementi. E qui entra in campo tutta la sapienza pizzaiola del buon Salvino. Sforna una pasta talmente croccante e friabile che è un piacere già mangiarla senza alcun condimento. Il cioccolato poi, ricercato per qualità e produzione, dosato nella quantità giusta proietta gli umani sensi nella galassia del gusto. Ma la vera goduria sta nella menta che pervade ogni papilla di chi assaggia l’ultimo regalo di Salvino donato a golosi e buon gustai. È impossibile raccontare il piacere che si prova nell’assaporare un tocco di questa pizza-dolce, bisogna provare. Come bisogna provare quella sensazione di menta che pulisce il palato.
“L’amore per questo aspetto dell’arte culinaria – afferma Salvino – tanta esperienza e la voglia di provare sempre qualcosa di nuovo mi hanno portato a creare la “Pizza all’Oro”. Ringrazio in particolare tutto lo staff dell’Hotel Federico II°, dagli operatori al signor Salvaggio che hanno reso possibile la realizzazione di questa nuova pizza. Un saluto particolare va poi al mio amico l’artista ennese Mario Termine che con grande maestria mi ha aiutato nello spargere l’oro. Adesso spero che questa mia nuova produzione dopo aver ottenuto i consensi degli amici invitati alla prima degustazione possa trovare il favore di quanti l’assaggeranno”.
E qui ci scappa pure una dedica: “Questa nuova pizza – conclude Salvino Tabita – l’ho pensata e prodotta per dedicarla a mia figlia Giulia”.
Salvino è pronto per offrire questo nuovo prodotto a chi intende impreziosire ancora di più la propria la propria tavola.
Paolo Di Marco

Visite: 2564

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI