Canoa, Plebani e Ragalli Ok a Rio

CANOA: PLEBANI E RAVALLI OK A RIO, MOLMENTI E GLI SLALOMISTI SCALDANO I MOTORI PER IL MONDIALE DI LONDRA

La paracanoa italiana torna da Rio con due medaglie e un ottimo piazzamento ai piedi del podio. Nel test event andato in scena a Rio de Janeiro i paracanoisti azzurri portano a casa un argento grazie a Salvatore Ravalli, subito alle spalle del brasiliano padrone di casa e una medaglia di bronzo conquistata invece da Veronica Yoko Plebani. Quarto posto per Federico Mancarella a sfiorare la zona podio per un bilancio decisamente positivo:

“Sono molto soddisfatto della prestazione dei ragazzi – spiega il commissario tecnico della paracanoa azzurra Stefano Porcu – stanno bene e avere queste conferme aiuta in vista dell’importantissimo anno che ci aspetta. Riprenderemo già da questo meseAggiungi un appuntamento per questo mese con il programma finalizzato all’appuntamento di Rio 2016; il tempo di tornare in Italia e ricominceremo a pagaiare.”

A pagaiare verso l’appuntamento clou del 2015 sono nel frattempo anche gli slalomisti che tra pochi giorni sfideranno il resto del mondo sul canale olimpico di Lee Valley; nello stesso canale in cui vinse l’oro a cinque cerchi nel 2012, Daniele Molmenti guiderà la flotta azzurra che andrà a caccia dei pass per i giochi del 2016 nelle categorie K1 maschile, K1 femminile, C1 maschile e C2.

A Londra, in gara dall’11 al 21 settembre, saranno impegnati Daniele Molmenti, Giovanni de Gennaro (Forestale) e Andrea Romeo (Marina Militare) nel K1 maschile; Stefanie Horn (CC Brescia) e Clara Giai Pron (Forestale) nel K1 femminile; Roberto Colazingari (Forestale), Stefano Cipressi (Marina Militare) e Paolo Ceccon (CCKValstagna) nella canadese monoposto maschile; Pietro Camporesi e Niccolò Ferrari (Aeronautica Militare) nel C2.

Per quanto riguarda invece il settore velocità, in attesa del responso ICF sulla vicenda legata al K2, l’appuntamento ora da tenere d’occhio per staccare i pass verso Rio 2016 è il Campionato Europeo in programma dal 17 al 19 maggio 2016 a Duisburg, in Germania.

CANOA VELOCITA’: K2 1000 ESCLUSO DAI GIOCHI DI RIO 2016. L’ITALIA PRESENTERA’RICORSO

L’ICF ha confermato oggiAggiungi un appuntamento per oggi che il K2 1000 italiano non è inserito nelle barche qualificate per i giochi olimpici di Rio de Janeiro 2016. Le controverse norme hanno invece promosso altre nazioni, decisione nei confronti della quale però l’Italia non è assolutamente intenzionata ad arrendersi: “Dopo aver visionato l’incomprensibile elenco deciso dall’ICF in merito alle barche qualificate, proseguiamo comunque sulla strada intrapresa e, d’intesa con il CONI, presenteremo ricorso – ha spiegato il Presidente FICK Luciano Buonfiglio – oltre a noi anche Gran Bretagna e Bielorussia, ad esempio, sono in una situazione simile alla nostra e sono pronte a pretendere ulteriori spiegazioni dall’International Canoe Federation. ”

L’elenco completo delle barche qualificate per la canoa velocità è disponibile al link:http://www.canoeicf.com/news/olympic-canoe-sprint-qualification-spots-confirmed

Visite: 423

Condividi questo Articolo

GUARINO-ASSICURAZIONI